Come funziona

La ConfCommercio, coinvolgendo tutti i suoi iscritti creerài presupposti affinché ogni attività della città possa,aderendo al progetto,destinare i propri rifiuti, attraverso la RACCOLTA DIFFERENZIATA, ad un sistema produttivo per riportarlo a nuova vita.

Il servizio verrò svolto porta a porta da personale specializzato e con mezzi idonei al trasporto in tutta la città di Messina.I soggetti aderenti dovranno premunirsi di idonei sacchetti di smaltimento la cui capacità e la resistenza dovranno essere idonei al contenimento del rifiuto per cui si adopera.

Ogni cliente viene identificato attraverso il codice, assegnato in fase di registrazione che limita l’errore umano e consente una veloce identificazione. Ogni tipologia di rifiuto ha associato il giorno di ritiro, le fasce quantitative e qualitative. Tali dati vengono inviati in un database e trasferiti in corrispondenza del profilo dell’associato presso cui si sta operando. Importante è soprattutto la valutazione qualitativa che consente alla raccolta differenziata di essere virtuosa. Essa è dettata da parametri studiati dal Gruppo Eko in baseall’esperienza maturata negli anni; tali riferimenti sono strumenti preziosi per consentire al personale, e allo stesso associato , di comprendere al meglio cosa vuol dire “fare qualità” nella raccolta differenziata.

I dati a questo punto vengono inviati e trasformati in Crediti e spesi all’interno del ciruito ConfCommercio.



I CREDITI E LA RISCOSSIONE

Il servizio è stato pensato, per riconoscere in maniera meritocratica ad ogni associato coinvolto, dei CREDITI che sono il risultato di una combinazione qualitativa e quantitativa della raccolta del rifiuto. Tali crediti vengono sempre aggiornati dal Gruppo Eko in corrispondenza del profilo dell’associato di interesse.

Una volta raggiunta la soglia di spendibilità del voucher DFR che consiste in un monte minimo di crediti, l’associato può recarsi presso qualsiasi degli associati Conf Commercio di Messina e spendere al meglio il proprio bonus. Sarò lo stesso commerciante da cui si è acquistato il prodotto che si dovrà recare presso gli uffici ConfCommercioe fare presente a chi di dovere, che il bonus è stato speso presso la propria attività e resta in attesa di incassare in euro la corrispondenza dei crediti che il cliente , effettuando l’acquisto, gli ha trasferito.



TECNOLOGIA E VALORI ASSOLUTI

L’algoritmo che va a coinvolgere criteri qualitativi e quantitativi del rifiuto raccolto genera un valore assoluto che viene equiparato a dei crediti con valuta in euro. Questo forma di voucher rispetta i criteri succitati come in un asse cartesiano,v.dasi schema.

Tali valori prenderanno un loro significato equiparandoli alla valuta dell’euro.